Wallenstein: La tragedia di un generale nella guerra dei Trentanni Sergio Valzania

ISBN: 9788804573197

Published:

Hardcover

264 pages


Description

Wallenstein: La tragedia di un generale nella guerra dei Trentanni  by  Sergio Valzania

Wallenstein: La tragedia di un generale nella guerra dei Trentanni by Sergio Valzania
| Hardcover | PDF, EPUB, FB2, DjVu, audiobook, mp3, ZIP | 264 pages | ISBN: 9788804573197 | 7.69 Mb

Nella prima metà del Seicento lEuropa fu dilaniata da una serie di guerre sanguinose che devastarono alcune delle sue regioni più fiorenti e coinvolsero tutte le grandi potenze del continente.In Germania, in particolare, furono trentanni di lotteMoreNella prima metà del Seicento lEuropa fu dilaniata da una serie di guerre sanguinose che devastarono alcune delle sue regioni più fiorenti e coinvolsero tutte le grandi potenze del continente.In Germania, in particolare, furono trentanni di lotte feroci - con il loro seguito di carestie, epidemie, distruzioni e saccheggi - combattute con motivazioni sia politiche sia religiose, che videro scontrarsi eserciti imponenti e contrapporsi grandi personalità, come Gustavo Adolfo di Svezia o il cardinale Richelieu.

Il conflitto, noto ai posteri come guerra dei Trentanni, ebbe termine solo con la pace di Vestfalia del 1648, che prese atto del nuovo assetto politico raggiunto nel continente.Uno dei protagonisti del periodo fu il generale Albrecht von Wallenstein, complessa figura in bilico fra passato e futuro.

Ambizioso, raffinato e solitario, razionale ma preda talvolta di collere parossistiche e convinto che negli astri fosse scritto il destino degli uomini - Keplero in persona gli fece loroscopo -, Wallenstein ebbe modo di dispiegare il suo genio di organizzatore in vari ambiti. Come signore del ducato di Friedland si dimostrò amministratore abile e illuminato oltre che innovatore brillante- come generale al servizio degli Asburgo mise in luce doti logistiche straordinarie, riuscendo ad arruolare, rifornire e guidare eserciti, eccezionali per lepoca, composti da centinaia di migliaia di uomini.

Tuttavia non amò mai il mestiere delle armi: preferì sempre creare piuttosto che distruggere e usò la guerra come mezzo di una promozione sociale che non avrebbe potuto ottenere altrimenti.La portata dei suoi successi suscitò subito grandi invidie, mentre la sua pretesa di vedere riconosciuti e ricompensati i risultati conseguiti lo rese presto una figura ingombrante e malvista.Al culmine della sua parabola, Wallenstein si convinse di poter agire da arbitro della situazione in Europa e di poter imporre la pace alle proprie condizioni.

Fu unillusione che si rivelò fatale. Ferdinando II dAsburgo decise di sbarazzarsi di lui in modo definitivo e ci riuscì con laiuto del partito degli italiani, composto da quei generali a lui fedeli, come Ottavio Piccolomini e Mattia Gallasso, accorsi dallItalia in Germania per combattere sotto la sua bandiera.In Wallenstein Sergio Valzania cerca di cogliere la complessa personalità del generale asburgico, di svelare le ragioni del suo agire, collocandolo sullo sfondo di quella tragica guerra e di un secolo, il Seicento, pieno di luci e ombre, situato sul crinale fra due epoche, di cui risentì gli influssi contrastanti, e che costituisce uno dei momenti fondanti del mondo moderno.



Enter the sum





Related Archive Books



Related Books


Comments

Comments for "Wallenstein: La tragedia di un generale nella guerra dei Trentanni":


besthostess.pl

©2011-2015 | DMCA | Contact us